Dipartimento di Recovery Systems

Il Dipartimento del Sistema di Recupero (Recovery Systems Department) si occupa dell’intera progettazione e realizzazione del sistema di rientro.

Il nostro scopo principale è di recuperare integralmente Rocksanne senza recargli alcun danno e garantire un atterraggio sicuro sia per il mezzo, sia per il personale addetto al recupero.

Sequenza di apertura del Main Parachute

Ci occupiamo del dimensionamento del paracadute (superficie, massa), grazie ad un approccio marcatamente ingegneristico  del progetto e dei sottosistemi, ossia: sistema di espulsione, sistema di azionamento, sistema di direzionamento della vela e il sistema di recupero in acqua.

Per lo studio progettuale della vela si eseguono ricerche approfondite unendole alle conoscenze in nostro possesso; vengono analizzati i problemi relativi a shock di apertura e di funzionamento, oltre a quelli relativi alla scelta della geometria.

I sottosistemi vengono anch’essi dimensionati completamente da noi (lunghezze, massa, forze da supportare);inoltre essi devono avere delle specifiche atte a garantire il funzionamento dell’ espulsione dell’ogiva, con successiva estrazione del paracadute pilota (drogue), e dello sgancio del paracadute: la scelta delle varie configurazioni viene fatta in base all’analisi dei problemi relativi ad impedimenti che possono sorgere durante l’uso dei sottosistemi.

Sistema di espulsione del paracadute

La successiva realizzazione della vela e dei sottosistemi, in tutte le loro parti, viene effettuata dai membri del nostro dipartimento negli spazi a noi dedicati; durante la realizzazione si presentano ulteriori problemi che possono, talvolta, cambiare le specifiche decise in fase progettuale. Abbiamo, quindi, necessità di effettuare dei test, in modo da valutare nella pratica il progetto.

Il team, sin da subito, ha concentrato le proprie energie per realizzare un sistema semplice ma al contempo funzionale. Per questo motivo sono stati svolti vari test, per ricercare la geometria ed i materiali per raggiungere tale scopo. Inoltre, durante i test, è stato validato il software che fornisce una stima della zona di caduta del missile.

Test a trazione per il paracadute, Rocksanne I-X

Test a trazione per il paracadute, Rocksanne I-X

L’esito positivo dei test, porta all’approvazione dei risultati ottenuti e siffatti vengono utilizzati sul razzo.

Con la nuova fase del progetto Rocksanne, l’upgrade principale cercato in questo sistema è il controllo della fase di rientro mediante l’ausilio di un paracadute direzionale. Lo scopo è di far atterrare, in modo automatico, il vettore il più possibile vicino al sito di lancio. In parallelo, verranno sviluppate diverse idee per i sottosistemi, con differenti principi di funzionamento.