ROCKSANNE 2-ALPHA

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
1

Motore Cesaroni PRO – 40K

2

Vano Elettronica

3

Vano Payload

4

Vano di controllo Ala di Rogallo

5

Ala di Rogallo

6

Drogue Cruciforme

7

Drogue conico con foro apicale

8

Elettronica di recupero dell’ogiva

9

Ogiva con profilo von Kármán

10

Punta in alluminio per resistere al regime supersonico

  • Lunghezza
  • Peso (a secco)
  • Peso (a pieno)
  • Apogeo stimato
  • Velocità di picco stimata
  • Accelerazione massima stimata
  • Spinta media
  • Tempo di combustione
  • 4,4 m
  • 43 kg
  • 60 kg
  • 7.000~10.000m
  • 443 m/s (M=1.3)
  • 10 g
  • 3600 N
  • 8.2 s

Rocksanne 2-Alpha è un missile in fase di sviluppo e il suo scopo è quello di testare tutti i nuovi sottosistemi che verranno poi installati ed utilizzati stabilmente nei prossimi progetti.

Le dimensioni e la potenza sono decisamente superiori a Rocksanne I-X e la struttura è costruita completamente in carbonio e alluminio per essere il più leggero e resistente possibile. Il profilo di missione prevede di raggiungere un’altezza di apogeo fra i 7000 e i 10000 metri, superando la velocità del suono e testando la resistenza dei componenti ad accelerazioni fino a 10g.

Una peculiarità del sistema di recupero di questo missile è la vela principale: un’Ala di Rogallo pilotata autonomamente che con una velocità totale di 8 m/s (28,8 km/h), è in grado di riportare il missile nell’area di atterraggio predisposta, utilizzando sofisticati algoritmi di riconoscimento d’immagine, abbinati alla telemetria registrata costantemente durante tutto il volo (IMU e GPS).

r2a

ROGALLO WING

L’elettronica del sistema è stata pensata, progettata e realizzata completamente all’interno dell’associazione, e si occuperà della registrazione e trasmissione di dati in realtime durante il lancio.

Il sistema elettronico è composto da una mother-board, che si occuperà del coordinamento di tutti i sottosistemi, ognuno dei quali è controllato da una serie di daughter-board dedicate.

Il software installato sulle schede è stato realizzato dai nostri informatici e matematici ed è pensato per sfruttare al meglio i sistemi di bordo.

Ulteriore attenzione è stata dedicata al sistema di comunicazione, che prevede la trasmissione e ricezione tramite patch antenna progettate ad-hoc su frequenze diverse in base alla tipologia del dato: la telemetria su 868MHz, GPS 1.5GHz, realtime video streaming su 5.8GHz. Inoltre è prevista la codifica dei dati usando autenticazione crittografica e codici di correzione errori.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
Anakin
1

Microcontrollore STM32F429

2

GPS

3

SD CARD

4

Ethernet

5

2 x CANbus

6

Sensori di pressione

7

Integrato di ricarica batterie LiPo

8

Trasmettitore 868Mhz

9

IMUs