PrimoGiorno06

L’eredità di EASM 2015

Sono passate un paio di settimane dal grande evento che Skyward ha organizzato per il 2015: l’European Aerospace Students Meeting 2015 (EASM 2015) for Experimental Rocketry.

A valle dell’entusiasmante convegno di due giorni, a cui hanno partecipato ben 6 teams provenienti da tutto il mondo (UKSEDS, WARR Rocketry Team, Tu Wien Space Team, ESO, Japan Rocketry Team, Warsaw Rocketry Group) più Skwyard stessa e il supporto di SGAC e SASA , dedicato alla missilistica sperimentale studentesca, si può affermare con fermezza che il panorama europeo delle associazioni europee che agiscono in ambito spaziale e missilistico è assolutamente fervido e il convegno è stato occasione di confronto e arricchimento reciproco.

PrimoGiorno06

Le soluzioni tecnologiche e le direzioni di ricerca sono piuttosto eterogenee sebbene si riescano ad identificare delle linee comuni:

  • riutilizzabilità dei missili sonda
  • propulsione solida o ibrida
  • utilizzo dei compositi
  • fast prototyping

L’organizzazione di una competizione europea di missilistica sperimentale potrebbe spingere ancora di più la ricerca in questo ambito, in generale poco investigato all’università, in un’epoca che vedrà nei prossimi 20-30 anni entusiasmanti missioni internazionali e un incremento notevole delle applicazioni per lo sfruttamento della bassa orbita terrestre e delle tecnologie annesse all’accesso allo spazio.

Nel secondo giorno di convegno si è avuta anche la possibilità di apprezzare interessantissime presentazioni dal mondo dell’industria di settore, delle startup innovative (tutte italiane!) che si affacciano al mondo dell’industria spaziale e della ricerca che hanno impreziosito l’offerta culturale e formativa di EASM 2015.

1st European Experimental Rocketry Competition (Unofficial Name)

Regole Generali

Per ciò che concerne la competizione internazionale, il giorno 22 Ottobre i teams si sono riuniti presso il Campus In-Domus Monneret e hanno iniziato a delineare le caratteristiche principali che la competizione dovrà avere:

  • Un limite alla quota di apogeo raggiungibile (che influenzerà direttamente anche la scelta del sito di lancio) stabilito, per la prima edizione, in 2017 m
  • Il sistema di valutazione della competizione si articolerà nel decretare un vincitore per ogni sottosistema del razzo (sistema di propulsione, sistema di recupero, payload ecc…) e un vincitore generale scelto per il miglior sviluppo e la migliore integrazione dei sottosistemi nonché per il rispetto dei vincoli di missione (recupero, vicinanza ad apogeo, mission analysis…)
    La valutazione del lavoro svolto sui sottosistemi sarà valutato da una commissione di esperti reclutati per l’occasione all’interno delle aziende di settore che valuteranno il lavoro in base ad alcuni criteri da stabilire (novità, complessità, funzionalità). Ad esempio un sistema propulsivo sviluppato internamente avrà una valutazione superiore rispetto ad un corrispettivo motore commerciale.
  • Sarà previsto un numero massimo di tentativi di lancio:
    • 2 tentativi dalla rampa, vale a dire che in caso di misfire si ha un altro tentativo di accensione
    • un solo tentativo se il razzo lascia la rampa di lancio
  • Ogni team dovrò provvedere alla propria rampa di lancio (che può significare anche prenderla in prestito da un altro team

Comitato Organizzatore

In queste settimane e nelle prossime tutti i team provvederanno a fornire 2 membri che andranno a far parte del comitato organizzatore della competizione che provvederà a pubblicare la revisione definitiva del regolamento entro Febbraio 2016.

Tempi previsti

Si prevede che la prima edizione della competizione avrà luogo nel 2017 poichè allo stato attuale gran parte dei team hanno già dei progetti in itinere. Il 2017 è anche un anno caratterizzato da molte ricorrenze a tema spaziale (60° anniversario dello Sputnik, atterraggi sulla Luna per il Google Lunar Xprize, centenario dalla nascita di Arthur C. Clarke) e si avrà così occasione di fare pubblicità all’evento.

Problematiche ancora da risolvere

Nei prossimi mesi la commissione organizzatrice affronterà alcune questioni importanti per la corretta riuscita dell’evento, sperando anche di ottenere supporto da agenzie nazionali e europee; in particolar modo:

  • identificare un sito di lancio opportuno per l’evento
  • gestire l’acquisto e trasporto di motori solidi da utilizzare per la competizione

Documento-Skyward

Un po’ di metriche…

PrimoGiorno60

EASM 2015 è stato certamente un evento importante, uno degli eventi più grandi a tema aerospaziale mai organizzato completamente da studenti in Italia.
Il convegno è stato organizzato completamente da Skyward Experimental Rocketry, in tutto e per tutto,  e circa l‘80% dei fondi spesi per esso provenienti dalle donazioni dei privati e degli sponsors all’associazione (il restante 20% circa proveniente dai finanziamenti alle attività culturali che il Politecnico di Milano mette a disposizione ogni anno delle associazioni studentesche), offerto gratuitamente a tutti gli interessati.

400 prenotazioni su Eventbrite nei due giorni, con picchi di presenza di oltre 150 persone, 22 relatori diversi che si sono intervallati nella due giorni a tema missilistico e una logistica impeccabile nonostante i lavori in corso per la successiva inaugurazione dell’anno accademico.

Un lavoro di squadra che ha visto occupata l’associazione in primis, con gran parte dei suoi membri, insieme allo staff del Politecnico, il dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali per un risultato che ci rende veramente orgogliosi.

Quello che abbiamo realizzato crediamo sia una testimonianza di come investire sull’entusiasmo dei giovani come noi possa produrre grandi successi. Noi vogliamo volare sempre più in alto e con l’auspicio di una collaborazione sempre più stretta con i vari stakeholders dell’ambito (dipartimento, SpLab, associazioni italiane e non di missilistica sperimentale, enti e organizzazioni che promuovono i giovani e i giovani nello spazio ecc…) lasciamo in eredità l’esperienza straordinaria di EASM 2015.

Ora è tempo di tornare a volare, con Rocksanne \(2\alpha\)

easm

European Aerospace Students Meeting

Ad Ottobre un evento da non perdere! Skyward Experimental Rocketry organizza l’European Aerospace Students Meeting (EASM) for experimental rocketry, il 22 e il 23 Ottobre, al Politecnico di Milano.

L’EASM 2015 è un evento interamente dedicato alla missilistica sperimentale che ha l’obiettivo di gettare le basi per una competizione internazionale di missilistica; saranno presenti esponenti delle associazioni studentesche più importanti d’Europa che presenteranno i loro programmi, esponenti dal mondo delle start-up e dell’industria che offriranno una panoramica del futuro nell’ambito aerospaziale e presentazioni dal mondo della ricerca.

Anche noi saremo protagonisti, all’evento presenteremo un nuovo programma di sviluppo, molto ambizioso, chiamato Cyrano Program che arricchirà l’esperienza di Skyward guardando di più al lato aeronautico… ma senza dimenticare i missili!
Annunceremo anche un nuovo lancio per il 2016 e spiegheremo il lavoro programmato per quanto riguarda il motore di Rocksanne 2X, di cui avrete l’opportunità di decidere il nome ufficiale.

Ci sarà poi l’occasione di conoscere più in dettaglio l’avventura di Philae con ben due interventi e tanto altro ancora!

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulla data di apertura delle registrazioni all’evento e assicurarti di partecipare.