L’eredità di EASM 2015

Sono passate un paio di settimane dal grande evento che Skyward ha organizzato per il 2015: l’European Aerospace Students Meeting 2015 (EASM 2015) for Experimental Rocketry.

A valle dell’entusiasmante convegno di due giorni, a cui hanno partecipato ben 6 teams provenienti da tutto il mondo (UKSEDS, WARR Rocketry Team, Tu Wien Space Team, ESO, Japan Rocketry Team, Warsaw Rocketry Group) più Skwyard stessa e il supporto di SGAC e SASA , dedicato alla missilistica sperimentale studentesca, si può affermare con fermezza che il panorama europeo delle associazioni europee che agiscono in ambito spaziale e missilistico è assolutamente fervido e il convegno è stato occasione di confronto e arricchimento reciproco.

PrimoGiorno06

Le soluzioni tecnologiche e le direzioni di ricerca sono piuttosto eterogenee sebbene si riescano ad identificare delle linee comuni:

  • riutilizzabilità dei missili sonda
  • propulsione solida o ibrida
  • utilizzo dei compositi
  • fast prototyping

L’organizzazione di una competizione europea di missilistica sperimentale potrebbe spingere ancora di più la ricerca in questo ambito, in generale poco investigato all’università, in un’epoca che vedrà nei prossimi 20-30 anni entusiasmanti missioni internazionali e un incremento notevole delle applicazioni per lo sfruttamento della bassa orbita terrestre e delle tecnologie annesse all’accesso allo spazio.

Nel secondo giorno di convegno si è avuta anche la possibilità di apprezzare interessantissime presentazioni dal mondo dell’industria di settore, delle startup innovative (tutte italiane!) che si affacciano al mondo dell’industria spaziale e della ricerca che hanno impreziosito l’offerta culturale e formativa di EASM 2015.

1st European Experimental Rocketry Competition (Unofficial Name)

Regole Generali

Per ciò che concerne la competizione internazionale, il giorno 22 Ottobre i teams si sono riuniti presso il Campus In-Domus Monneret e hanno iniziato a delineare le caratteristiche principali che la competizione dovrà avere:

  • Un limite alla quota di apogeo raggiungibile (che influenzerà direttamente anche la scelta del sito di lancio) stabilito, per la prima edizione, in 2017 m
  • Il sistema di valutazione della competizione si articolerà nel decretare un vincitore per ogni sottosistema del razzo (sistema di propulsione, sistema di recupero, payload ecc…) e un vincitore generale scelto per il miglior sviluppo e la migliore integrazione dei sottosistemi nonché per il rispetto dei vincoli di missione (recupero, vicinanza ad apogeo, mission analysis…)
    La valutazione del lavoro svolto sui sottosistemi sarà valutato da una commissione di esperti reclutati per l’occasione all’interno delle aziende di settore che valuteranno il lavoro in base ad alcuni criteri da stabilire (novità, complessità, funzionalità). Ad esempio un sistema propulsivo sviluppato internamente avrà una valutazione superiore rispetto ad un corrispettivo motore commerciale.
  • Sarà previsto un numero massimo di tentativi di lancio:
    • 2 tentativi dalla rampa, vale a dire che in caso di misfire si ha un altro tentativo di accensione
    • un solo tentativo se il razzo lascia la rampa di lancio
  • Ogni team dovrò provvedere alla propria rampa di lancio (che può significare anche prenderla in prestito da un altro team

Comitato Organizzatore

In queste settimane e nelle prossime tutti i team provvederanno a fornire 2 membri che andranno a far parte del comitato organizzatore della competizione che provvederà a pubblicare la revisione definitiva del regolamento entro Febbraio 2016.

Tempi previsti

Si prevede che la prima edizione della competizione avrà luogo nel 2017 poichè allo stato attuale gran parte dei team hanno già dei progetti in itinere. Il 2017 è anche un anno caratterizzato da molte ricorrenze a tema spaziale (60° anniversario dello Sputnik, atterraggi sulla Luna per il Google Lunar Xprize, centenario dalla nascita di Arthur C. Clarke) e si avrà così occasione di fare pubblicità all’evento.

Problematiche ancora da risolvere

Nei prossimi mesi la commissione organizzatrice affronterà alcune questioni importanti per la corretta riuscita dell’evento, sperando anche di ottenere supporto da agenzie nazionali e europee; in particolar modo:

  • identificare un sito di lancio opportuno per l’evento
  • gestire l’acquisto e trasporto di motori solidi da utilizzare per la competizione

Documento-Skyward

Un po’ di metriche…

PrimoGiorno60

EASM 2015 è stato certamente un evento importante, uno degli eventi più grandi a tema aerospaziale mai organizzato completamente da studenti in Italia.
Il convegno è stato organizzato completamente da Skyward Experimental Rocketry, in tutto e per tutto,  e circa l‘80% dei fondi spesi per esso provenienti dalle donazioni dei privati e degli sponsors all’associazione (il restante 20% circa proveniente dai finanziamenti alle attività culturali che il Politecnico di Milano mette a disposizione ogni anno delle associazioni studentesche), offerto gratuitamente a tutti gli interessati.

400 prenotazioni su Eventbrite nei due giorni, con picchi di presenza di oltre 150 persone, 22 relatori diversi che si sono intervallati nella due giorni a tema missilistico e una logistica impeccabile nonostante i lavori in corso per la successiva inaugurazione dell’anno accademico.

Un lavoro di squadra che ha visto occupata l’associazione in primis, con gran parte dei suoi membri, insieme allo staff del Politecnico, il dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali per un risultato che ci rende veramente orgogliosi.

Quello che abbiamo realizzato crediamo sia una testimonianza di come investire sull’entusiasmo dei giovani come noi possa produrre grandi successi. Noi vogliamo volare sempre più in alto e con l’auspicio di una collaborazione sempre più stretta con i vari stakeholders dell’ambito (dipartimento, SpLab, associazioni italiane e non di missilistica sperimentale, enti e organizzazioni che promuovono i giovani e i giovani nello spazio ecc…) lasciamo in eredità l’esperienza straordinaria di EASM 2015.

Ora è tempo di tornare a volare, con Rocksanne \(2\alpha\)

How to launch a sounding rocket in Italy

Very often, after heard what Skyward is, a lot of people ask us from where have we launched the Rocksanne I-X rocket, if we needed to ask for a permission to someone and how we did manage to obtain it. The following is a short article that contains all the answers.

By obvious reasons it is not possible to launch a rocket everywhere you prefer, so it is necessary to identify a suitable place, with determined characteristics.

The Skyward’s choice for the Rocksanne I-X launch was the Piano dell’Aremogna, a locality situated at 1400 above the sea level, within the Roccaraso municipality, province of Aquila, as the area is far enough away from population centers and it has a wide open space around the launch point.

Once an appropriate area was found, it is necessary to start asking permission from the Municipality, Brigade and the Forest Guard responsible for the interested area in order to close the access to the unauthorized persons.

To do so, an e-mail with the specific requests to the involved entities was enough, as in our case the question was facilitated by the fact that a Skyward member is a native of Roccaraso and he helped us to find the needed contacts.

In addition to the permissions from the institutions and local bodies the most important and indispensable is the NOTAM (Notice to Airmen).

The NOTAM is a list of activities related to the airspace that is used by the pilots of all types of aircraft and updated on the current activities nearby of a specific airport in order to perform the flights safely.

Demanding the NOTAM means to be included as an activity in this list, as a consequence you are authorized to temporarily close the assigned airspace in order to perform your activity.

The NOTAM has to be requested for any kind of activity that regards the airspace and that could become a potential danger for the air traffic, as for example the elevation of a dirigible, laser and light beams emission, fireworks or missile launch, like our R1X.

For R1X, the air navigation in the assigned area was closed up to about 3500 m of altitude, so in our case we did not have interfered with airliners but the closure was necessary for the security of all other types of aircraft, such as helicopters or military aircrafts performing exercises.

The bureaucratic process is not complicated and is explained in detail and clearly by circulars issued by ENAC available on the official website (ATM05A circular and its annexes).

Foresight not to be overlooked it is the timing, considering that you need at least three months to complete the bureaucratic process before the launch.

Once the launch site is chosen, you must then locate the airport of competence for authorization requests.The area we have chosen has proved to have as many as four airports nearby: two civilians (ACC ACC Brindisi and Rome) and two military (SSCAM SSCAM Brindisi and Rome).

To each of them you have to send by e-mail your request for the use of air space, which consists of a standardized form (Annex A of the circular ATM05A) that describes the type of activity that you need to perform, the take-off and landing location, both identified by geographic coordinates, the airspace identification data, expressed by altitude and lateral limits, the start and end time of the activity and other more detailed information.

Once completed and signed by the applicant, in our case the Skyward President, the form is sent to each of the competent airports and an answer is expected, hoping for a positive outcome.

The received answers have had a positive outcome, but at the first launch, in November 2013, before the final go, the airports have contacted us by phone for more information. In facts, the word “launch of two experimental missiles” as a description of the activity aroused a mix of perplexity and curiosity.

It is nice to remember that the tones have always been friendly, above all, interested in our project and there was no intention from the airports interfering with our work.

At the second launch, instead, our “reputation” has preceded us and everything went faster from the bureaucratic point of view.

All permits obtained should be sent to the Civil Aviation Authority for the final issuance of the NOTAM that will be published online on the website directly.

The list of issued NOTAMs is not updated frequently and it can be anxious to check every day if your asset is included in the list before the launch date.

It has to be reported, in order to avoid too many anxieties and spend entire afternoons to update the ENAC web site, which is notified by e-mail of the publication of NOTAM.

At this point it becomes official that the airspace is available on the dates and times required.

For the both lauches of R I-X, a further request has been made to us by the SSCAM airports of Brindisi and Rome, that is to notify them by telephone before and after launch, in order for them to be informed in real time of the flight activity.

Finally, if you’ve come this far you only have to… launch your missile!

Come lanciare un missile sonda in Italia

Spesso molti, dopo aver ascoltato cosa è e cosa fa Skyward, ci chiedono da dove abbiamo lanciato il missile Rocksanne I-X, perché proprio da quel posto, se serve chiedere un permesso e come abbiamo fatto ad ottenerlo. Ecco in questo breve articolo tutte le risposte.

Non potendo, per ovvie ragioni, lanciare ovunque un razzo, è necessario individuare un posto adatto con determinate caratteristiche. La scelta di Skyward per il lancio di Rocksanne I-X è ricaduta sul Piano dell’Aremogna, località situata a 1400m s.l.m. nel comune di Roccaraso in provincia dell’Aquila, in quanto zona sufficientemente lontana da centri abitati e con un ampio spazio aperto attorno al punto di lancio.

Una volta trovato il luogo adatto si inizia col chiedere i permessi al Comune, al Corpo dei Vigili e alla Guardia Forestale della zona per chiudere l’ingresso alle persone non addette. Per questi è bastata una richiesta via e-mail, per noi la cosa è stata facilitata dal fatto che un membro fosse originario di Roccaraso il quale ci ha aiutato nella ricerca dei contatti. In aggiunta ai permessi agli enti e ai corpi locali quello più importante ed indispensabile è il NOTAM (NOtice To AirMen).

Il NOTAM è un elenco di attività che riguardano lo spazio aereo che viene utilizzato dai piloti di tutti i velivoli per essere aggiornati sulle attività nelle vicinanze di un determinato aeroporto e svolgere quindi il volo in totale sicurezza. Richiedere il NOTAM significa essere ricompresi in tale elenco , per cui si ha l’autorizzazione a chiudere momentaneamente lo spazio aereo in una determinata zona e svolgere la propria attività. Esso deve essere richiesto per qualsiasi attività che riguardi lo spazio aereo e che potrebbe costituire un pericolo per la navigazione aerea, dall’innalzamento di un dirigibile all’emissione di raggi laser e fasci luminosi, dai fuochi d’artificio al lancio di razzi, come il nostro RI-X.

Ad esempio per RI-X lo spazio aereo è stato chiuso fino a circa 3500m di quota per cui nel nostro caso non abbiamo interferito con aerei di linea ma la chiusura è servita per la sicurezza di tutti gli altri velivoli, come elicotteri od aerei militari che effettuano esercitazioni.

L’iter burocratico non è complicato ed è spiegato in maniera dettagliata e chiara da circolari emesse dall’ENAC disponibili sul sito ufficiale (circolare ATM05A e suoi allegati). Accortezza da non trascurare è la tempistica, considerando che sono necessari almeno tre mesi per concludere la trafila burocratica prima del lancio.

Scelto il luogo di lancio si deve quindi individuare l’aeroporto di competenza per la richiesta delle autorizzazioni. La zona da noi scelta si è rivelata avere addirittura quattro aeroporti nelle vicinanze: due civili (ACC Brindisi e ACC Roma) e due militari (SSCAM Brindisi e SSCAM Roma).

A ciascuno di essi si deve mandare tramite e-mail la suddetta richiesta per l’utilizzo dello spazio aereo, che consiste in un modulo standardizzato (Allegato A della circolare ATM05A) nel quale si descrive il tipo di attività che si deve svolgere, la località di decollo e di atterraggio con le rispettive coordinate geografiche, i dati identificativi dello spazio aereo come quota e limiti laterali, l’orario di inizio e fine attività ed altre informazioni più dettagliate.

Una volta compilato e firmato dal richiedente, nel nostro caso il presidente di Skyward, il modulo viene inviato a ciascun aeroporto competente e si attende la risposta, sperando in un esito positivo.

Le risposte ricevute da Skyward sono state positive ma in occasione del primo lancio a novembre 2013, prima di un responso definitivo, gli aeroporti ci hanno contattato telefonicamente per avere maggiori informazioni. In effetti la dicitura “lancio di due missili sperimentali” come descrizione dell’attività ha suscitato un mix di perplessità e curiosità. È bello ricordare però che i toni sono sempre stati cordiali e soprattutto interessati al nostro progetto e non vi è stata alcuna volontà di ostacolare il nostro lavoro. In occasione del secondo lancio, invece, la nostra “fama” ci ha preceduti e tutto si è svolto più velocemente.

Tutte le autorizzazioni ottenute devono essere inviate all’ENAC per la definitiva emissione del NOTAM che sarà pubblicata direttamente online sul sito.

L’elenco dei NOTAM emessi non viene aggiornato frequentemente e può rivelarsi ansioso controllare ogni giorno che l’attività sia inserita nella lista entro la data di lancio. Da segnalare, per evitare troppe ansie e di passare pomeriggi interi ad aggiornare il sito dell’ENAC, che viene inviata una notifica tramite e-mail dell’avvenuta pubblicazione del NOTAM.

A questo punto diventa ufficiale che lo spazio aereo è a disposizione nelle date ed orari richiesti.

Per entrambi i lanci di RI-X ci è stata fatta un’ulteriore richiesta da parte degli’aeroporti SSCAM di Brindisi e di Roma, ossia avvisare telefonicamente sia prima che dopo il lancio per essere informati in tempo reale dell’attività di volo.

In ultimo, se siete arrivati anche voi fino a questo punto non rimane che…lanciare il vostro missile!

I prossimi eventi con Skyward

Tornati dalle vacanze non ci fermiamo più! Nelle prossime settimane Skyward parteciperà a diversi eventi in giro per l’Italia, per poi presentarsi pronti all’European Aerospace Meeting for Experimental Rocketry 2015.

Vi elenchiamo alcuni dettagli dei prossimi appuntamenti ad eventi, così che possiate venirci a salutare e a scattare qualche foto con noi, a conoscere quello che facciamo e quello che vogliamo fare in futuro e a darci tutto il vostro sostegno:

MeetMeTonight Lanciamo Un Missile Nello Spazio

MEETmeTONIGHT è l’edizione milanese e lombarda della Notte Europea dei Ricercatori, l’appuntamento annuale che si propone di diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca tra i cittadini di tutte le età attraverso eventi e iniziative divertenti e stimolanti.

Skyward, in collaborazione con il DSTA del Politecnico di Milano, esporrà del materiale relativo al Rocksanne Program e ai futuri sviluppi. Saranno presenti anche delle postazioni di Kerbal Space Program in cui potrete cimentarvi nel lanciare il vostro lanciatore spaziale, tentare un allunaggio o puntare direttamente a Marte!

Ai primi 3 che giocheranno con noi e ce lo chiederanno, regaleremo 3 codici per acquistare KSP al 30% di sconto!

Date: 25-26 Settembre

 

SpaceRenaissance La Nascente Industria del Volo Spaziale Civile

La via del rilancio della crescita economica e civile, nel mondo devastato dalla crisi globale, passa per lo spazio: una prospettiva concreta, in cui l’Italia si colloca a pieno titolo, con numerose eccellenze.
Lo sviluppo dell’astronautica civile può creare milioni di nuovi posti di lavoro qualificati, ed in questo scenario, le opportunità di inserimento dei giovani laureati e laureandi nel mondo lavorativo ne risulteranno accresciute di diversi ordini di grandezza.

Noi saremo presenti con uno stand e dell’attrezzatura da esposizione, ovviamente R1X, e tanto altro per farci conoscere e passare del tempo con voi.

Data: 07 Ottobre

 

SpaceRenaissance Dreaming of Space Concert

“Il concerto è una storia che ci parla della luna, della magia, del mito ed infine del racconto di fantascienza. Un racconto incentrato sull’Umanesimo, punto focale e tratto distintivo di Space Renaissance, un punto di incontro ideale tra i temi scientifici, filosofici ed artistici, Umanesimo per il futuro… Pertanto il programma vuole percorrere e far vibrare stati d’animo, emozioni, dal mondo antico ai nostri giorni… Norma si rivolge alla luna invocando luce ed energia…. Debussy e Jolivet interpretano il mondo antico del mito con il linguaggio moderno. Undine è una creatura acquatica che insegue l’impossibile amore umano…. Infine i temi di Williams, così aderenti ed evocativi delle storie a cui si riferiscono. Il percorso, che si inserisce nell’approccio multilin­guaggio e multidisciplinare che contraddistingue Space Renaissance Italia sin dalla sua nascita, il 22 Marzo 2013 a Città della Scienza di Napoli, proseguito al Congresso del Maggio 2014, vuole proporre l’eredità ed il patrimonio artistico umano, in relazione ai grandi temi del futuro della nostra civiltà.” – Elena Cecconi, SR Art Director

Anche qui saremo presenti con uno stand e i nostri missili e sottosistemi da mostrare e da fotografare!

Data: 4 Ottobre

 

MakerFair Rome

Maker Faire è il più importante spettacolo dell’innovazione al mondo – un evento family-friendly ricco di invenzioni, creatività e inventiva, e una celebrazione della cultura e del movimento #makers. È il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte.

Skyward sarò presente in ben due stand, uno in collaborazione con Mathworks Italia in cui mostreremo il lavoro che stiamo svolgendo sul sistema di controllo del prossimo razzo sonda.
L’altro tutto nostro in cui avrete la possibilità di visionare in anteprima assoluta prima della presentazione all’EASM un mock-up di Cyrano che verrà anche presentato ad un pitch!
In più delle postazioni di Kerbal Space Program per giocare con noi, workshop in cui costruirete e lancerete dei piccoli missili, e tanto, tanto divertimento…

Ai primi 3 che giocheranno con noi e ce lo chiederanno, regaleremo 3 codici per acquistare KSP al 30% di sconto!

Date: 16, 17 e 18 Ottobre

 

I prossimi eventi con Skyward

Tornati dalle vacanze non ci fermiamo più! Nelle prossime settimane Skyward parteciperà a diversi eventi in giro per l’Italia, per poi presentarsi pronti all’European Aerospace Meeting for Experimental Rocketry 2015.

Vi elenchiamo alcuni dettagli dei prossimi appuntamenti ad eventi, così che possiate venirci a salutare e a scattare qualche foto con noi, a conoscere quello che facciamo e quello che vogliamo fare in futuro e a darci tutto il vostro sostegno:

MeetMeTonight Lanciamo Un Missile Nello Spazio

MEETmeTONIGHT è l’edizione milanese e lombarda della Notte Europea dei Ricercatori, l’appuntamento annuale che si propone di diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca tra i cittadini di tutte le età attraverso eventi e iniziative divertenti e stimolanti.

Skyward, in collaborazione con il DSTA del Politecnico di Milano, esporrà del materiale relativo al Rocksanne Program e ai futuri sviluppi. Saranno presenti anche delle postazioni di Kerbal Space Program in cui potrete cimentarvi nel lanciare il vostro lanciatore spaziale, tentare un allunaggio o puntare direttamente a Marte!

Ai primi 3 che giocheranno con noi e ce lo chiederanno, regaleremo 3 codici per acquistare KSP al 30% di sconto!

Date: 25-26 Settembre

 

SpaceRenaissance La Nascente Industria del Volo Spaziale Civile

La via del rilancio della crescita economica e civile, nel mondo devastato dalla crisi globale, passa per lo spazio: una prospettiva concreta, in cui l’Italia si colloca a pieno titolo, con numerose eccellenze.
Lo sviluppo dell’astronautica civile può creare milioni di nuovi posti di lavoro qualificati, ed in questo scenario, le opportunità di inserimento dei giovani laureati e laureandi nel mondo lavorativo ne risulteranno accresciute di diversi ordini di grandezza.

Noi saremo presenti con uno stand e dell’attrezzatura da esposizione, ovviamente R1X, e tanto altro per farci conoscere e passare del tempo con voi.

Data: 07 Ottobre

 

SpaceRenaissance Dreaming of Space Concert

“Il concerto è una storia che ci parla della luna, della magia, del mito ed infine del racconto di fantascienza. Un racconto incentrato sull’Umanesimo, punto focale e tratto distintivo di Space Renaissance, un punto di incontro ideale tra i temi scientifici, filosofici ed artistici, Umanesimo per il futuro… Pertanto il programma vuole percorrere e far vibrare stati d’animo, emozioni, dal mondo antico ai nostri giorni… Norma si rivolge alla luna invocando luce ed energia…. Debussy e Jolivet interpretano il mondo antico del mito con il linguaggio moderno. Undine è una creatura acquatica che insegue l’impossibile amore umano…. Infine i temi di Williams, così aderenti ed evocativi delle storie a cui si riferiscono. Il percorso, che si inserisce nell’approccio multilin­guaggio e multidisciplinare che contraddistingue Space Renaissance Italia sin dalla sua nascita, il 22 Marzo 2013 a Città della Scienza di Napoli, proseguito al Congresso del Maggio 2014, vuole proporre l’eredità ed il patrimonio artistico umano, in relazione ai grandi temi del futuro della nostra civiltà.” – Elena Cecconi, SR Art Director

Anche qui saremo presenti con uno stand e i nostri missili e sottosistemi da mostrare e da fotografare!

Data: 4 Ottobre

 

MakerFair Rome

Maker Faire è il più importante spettacolo dell’innovazione al mondo – un evento family-friendly ricco di invenzioni, creatività e inventiva, e una celebrazione della cultura e del movimento #makers. È il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte.

Skyward sarò presente in ben due stand, uno in collaborazione con Mathworks Italia in cui mostreremo il lavoro che stiamo svolgendo sul sistema di controllo del prossimo razzo sonda.
L’altro tutto nostro in cui avrete la possibilità di visionare in anteprima assoluta prima della presentazione all’EASM un mock-up di Cyrano che verrà anche presentato ad un pitch!
In più delle postazioni di Kerbal Space Program per giocare con noi, workshop in cui costruirete e lancerete dei piccoli missili, e tanto, tanto divertimento…

Ai primi 3 che giocheranno con noi e ce lo chiederanno, regaleremo 3 codici per acquistare KSP al 30% di sconto!

Date: 16, 17 e 18 Ottobre

 

R1X’s electronic systems

The design and development of the Rocksanne I-X’s electronic systems has been tough and amusing.

All the hardware has been designed and optimized in-house to manage the ignition (whose subsystem has the amazing misfire percentage of 0% for all the tests and launches), the data logging before, during and after the launch thanks to a full-duplex communication between the cylindrical antenna and the ground station and for the parachute opening and release via algorithms we developed by our own.

Results have been very satisfying, fulfilling the targets as reliability, security and low cost we wanted to. You can find all the details in the attached report and in the video briefing. Don’t forget also to check our Github repository!

[wpdm_package id=’4249′]

I sistemi elettronici di R1X

Lo sviluppo della componentistica e dei sistemi elettronici per Rocksanne I-X è stato un lavoro impegnativo ed entusiasmante.

Tutto l’hardware è stato disegnato e ottimizzato internamente all’associazione per gestire l’ignizione (il cui sottosistema vanta una percentuale di misfire pari allo 0% tra tutti i test e i tre lanci),  il data logging durante il volo tramite una comunicazione full-duplex tra l’antenna e la stazione di terra e la gestione dell’apertura e lo sgancio del sistema paracadute tramite algoritmi sempre sviluppati internamente.

I risultati sono stati davvero straordinari, garantendo la possibilità di analizzare in post-processing la missione per poter migliorare ancora di più i nostri approcci e soddisfacendo a pieno i requisiti di sicurezza, affidabilità ed economicità che ci eravamo imposti. Trovate i dettagli nel report allegato e nel video associato (e non dimenticare di dare un occhio anche alla nostra repository Github)

[wpdm_package id=’4249′]

 

European Aerospace Students Meeting

In October you can’t miss the European Aerospace Students Meeting (EASM) for experimental rocketry the 22nd and 23rd October, at Politecnico di Milano

EASM 2015 is an event entirely dedicated to experimental rocketry with the ultimate goal of setting up a rocketry competition; there will be members from most famous student associations all over Europe that will present their programs, experts from start-ups and industry worlds that will offer an overview on the future of aerospace sector and best researches carried on in Europe.

There will be also the chance for us to be protagonist! We’re presenting a new development program named Cyrano Program that will enrich Skyward’s experience with a more aeronautics-focused project… without forgetting about missiles!
We will also announce a new rocket launch for the 2016 and we will explain more about Rocksanne 2X hybrid motor which you will have the possiblity of choosing the name of.

There will be also two dissertations about the Philae’s adventure and much more!

Subscribe to our newsletter to keep updated about the registration opening and to take care to be present!

[newsletter_form]

European Aerospace Students Meeting

Ad Ottobre un evento da non perdere! Skyward Experimental Rocketry organizza l’European Aerospace Students Meeting (EASM) for experimental rocketry, il 22 e il 23 Ottobre, al Politecnico di Milano.

L’EASM 2015 è un evento interamente dedicato alla missilistica sperimentale che ha l’obiettivo di gettare le basi per una competizione internazionale di missilistica; saranno presenti esponenti delle associazioni studentesche più importanti d’Europa che presenteranno i loro programmi, esponenti dal mondo delle start-up e dell’industria che offriranno una panoramica del futuro nell’ambito aerospaziale e presentazioni dal mondo della ricerca.

Anche noi saremo protagonisti, all’evento presenteremo un nuovo programma di sviluppo, molto ambizioso, chiamato Cyrano Program che arricchirà l’esperienza di Skyward guardando di più al lato aeronautico… ma senza dimenticare i missili!
Annunceremo anche un nuovo lancio per il 2016 e spiegheremo il lavoro programmato per quanto riguarda il motore di Rocksanne 2X, di cui avrete l’opportunità di decidere il nome ufficiale.

Ci sarà poi l’occasione di conoscere più in dettaglio l’avventura di Philae con ben due interventi e tanto altro ancora!

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulla data di apertura delle registrazioni all’evento e assicurarti di partecipare.

[newsletter_form]

Graduation day and “Magni” prize 2015

Every year the graduation day of July is a great chance of intense emotions, pride and joy above all.
A member of Skyward, Marco Marani, successfully graduated in Aeornautics Engineering to Politecnico di Milano. We’re sure that passion and effort that he gifted to the association’s activity will be a launchpad for his future!

In this great day, other skywarders received the graduation prize F. Magni: a prestigious acknowledgment for the activities we do out of university. This important prize has been created by Federico’s family, in memory of their son, prematurely deceased. He was registered as student at Politecnico di Milano and he was attending Aerospace Engineering, he was also a strong flight and space passionate.

We’re really thankful for this great honor and we hope to bring it higher and higher, skyward.