MATLAB Expo Italy #wewerethere

MATLAB EXPO è un evento della durata di un giorno, organizzato nei principali paesi europei e asiatici, che permette a professionisti industriali, ricercatori e docenti di scoprire come MATLAB® e Simulink® possano accelerare l’innovazione tecnologica.

La prima edizione di MATLAB EXPO Italia si è tenuta il 4 Novembre 2014 a Milano, presso il Mariott Hotel, evento a cui Skyward ha partecipato. Abbiamo ricevuto l’invito a partecipare in qualità di espositori nella sezione di Ricerca, Sviluppo e Didattica.

E’ stato un grande piacere per noi presentare il Rocksanne Program e il modello di BLIMP (un piccolo dirigibile autonomo) che abbiamo realizzato durante Aerospace System Guidance & Control, corso che abbiamo organizzato in collaborazione con Mathworks.

Il materiale e il software completamente sviluppato da noi, necessario alla programmazione della board di controllo del dirigibile, è disponibile qui online.

Un’esperienza istruttiva è stata quella di spiegare agli ospiti innanzitutto gli obiettivi principali dell’associazione e successivamente il ruolo del software MATLAB e Simulink,   ad esempio nello sviluppo software di simulazione integrata, simulazioni stocastiche, simulazioni di traiettoria ed analisi di stabilità statica e dinamica, lavoro principalmente svolto dall’IPT Mission Analysis.

Inoltre, l’evento ci ha permesso uno scambio di idee e un confronto diretto con le aziende specializzate nel campo.

Ci auguriamo di continuare a collaborare con Mathworks per poter offrire ai nostri colleghi, studenti del PoliMi, esperienze istruttive e uniche come lo è stata quest’ultima.

Test a trazione per il paracadute di Rocksanne I-X

Nei giorni precedenti al lancio di Giugno 2014 di Rocksanne I-X il team di Recovery Systems aveva lavorato continuamente per verificare tutte le modifiche apportate al sistema di espulsione e sgancio del paracadute affinchè si risolvesse il problema che avevamo riscontrato nel lancio di Novembre 2013.

Lo scopo principale delle prove era di verificare la resistenza dei materiali impiegati nella realizzazione del paracadute. I dati raccolti sono stati analizzati nei pressi dei laboratori sperimentali C1 del Politecnico di Milano.

In particolare si è ricercato il modulo di Young, sforzo a rottura e allungamento a rottura delle seguenti tipologie di provini: il primo in kevlar, nella configurazione utilizzata per realizzare i cordini del paracadute principale (main); il secondo in nylon tubolare, utilizzato per realizzare le shock cord; l’ultimo, ancora in nylon tubolare, nella configurazione di collegamento tra la borsa di contenimento del paracadute principale e il paracadute drogue.

I risultati ottenuti, come previsto, hanno evidenziato delle proprietà meccaniche maggiori dei carichi previsti in fase di lancio con sufficiente margine di sicurezza. Di seguito riportiamo una tabella con i dati ricavati dalle prove.

Dati sperimentali di stress sui cordini dei paracadute di R I-X
MaterialeCarico previsto [N]Carico a rottura [N]Coefficiente di sicurezzaModulo di Young [N/mm]Allungamento a rottura [mm]
Cordino in Kevlar 1285214.07628.6
Nylon Tubolare (Paracadute Principale) 2060 7222 3.5116340.2
Nylon Tubolare (Paracadute Drogue) 627873231.1718038.7

Test-drive of the Rocksanne IX parachute

During the previous  days of the June 2014 launch of Rocksanne I-X, the Recovery Systems team has worked continuously with the aim to check all the changes and updates made on the parachute’s expulsion and tripping system in order to resolve the problem that we had encountered during the November’s  2013 launch of R-IX.

The main purpose was to verify the materials’ (used to release the parachute) resistance. The collected data was analysed totally in the C1 experimental laboratories of Politecnico di Milano University.

Particularly the Young’s modulus was researched, the stress and elongation at break of the following types of samples: the first one, realised in kevlar, used in the configuration to realize the lines of the main parachute (main); the second, realized with tubular nylon, mainly used to build the shock cord; the last, realized in nylon tube, in the configuration of connection between the bag containing the main parachute and drogue parachute.

The results obtained, as expected, brought out the mechanical properties of the expected loads in the launch phase with a sufficient safety margin. Below you can see a table with the data obtained from the tests.

MaterialExpected load [N]Load at break[N]Safety factorYoung’s modulus [N/mm]Extension at break[mm]
Kevlar lanyard 1285214.07628.6
Tubular Nylon (main parachute) 2060 7222 3.5116340.2
Tubular Nylon (drogue parachute) 627873231.1718038.7

Skyward meeting with the PoliMi students #RockingRelators

Skyward Experimental Rocketry is a young student association formed by students and for students, who have a passion in common: the one to conquist the space. To continue to maintain our high team spirit and high working standards, it is neccesary the skills formation of our new potential members. At this point, here are coming our alumni and experts students who have been working for a long time at our project. It is a duty and a great pleasure for us then to show and explain our activity and working project to all the students from Politecnico di Milano.
On the 21st of October, we have presented Skyward Experimental Rocketry to the freshmen of the Mechanical and Energy Engineering faculty. The meeting last no more than half an hour and  gave the opportunity to the young students to speak directly to the experienced Skyward guys.

During the presentation of the Rocksanne Programme, we have shown the video from the R-1X’s June 2014 launches and particularly the work of the Structure and Composite Material department was illustrated, which was the major interest topic for them.

We have concluded the meeting, explaining the potential employments, in the various departments of our project, corresponding to the faculty they have chosen.We felt the need to make it clear to them that to work on a such ambitious project as Rocksanne , we need students with a large skills background .

Even if born as an aerospace project, students from all the faculties are needed. Our only request is passion and willingness.

Citing the Italian astronaut Luca Parmitano : “It’s the passion that leads us to realize our dreams, to work in a such a wide field, there is space for everyone.”

The meeting was  a great success, the students showed interest in all the activities planned for the next R – 2X . The most interested ones have already contacted us and supported the admission interview to join the Skyward team, which took place the following week .

We loved it and we want to remember that we are always available to greet you in our work team.

Incontro Skyward team con gli studenti PoliMi #RockingRelators

Skyward Experimental Rocketry è una giovane associazione formata da studenti  per studenti, con una passione in comune: quella di conquistare lo spazio. Per continuare a mantenere il nostro spirito  di squadra  e il nostro ritmo di lavoro alto,  è necessaria la formazione dei nostri nuovi membri. A tal proposito, entrano in gioco i nostri studenti oramai esperti e i nostri alumni. È un dovere dunque se non un grandissimo piacere, poter far vedere quali siano il nostro lavoro e le nostre attività a tutti i ragazzi di qualsiasi facoltà del Politecnico di  Milano.

Il 21.10.14 abbiamo dunque presentato la nostra associazione alle giovani matricole delle facoltà di Ingegneria Meccanica ed Energetica del PoliMi. L’incontro, durato poco più di mezzora, ha permesso un confronto diretto fra chi in Skyward lavora già da molto tempo e chi in futuro spera di poterne far parte.

Sono stati esposti il gruppo e i team di lavoro al Programma Rocksanne, presentando il video dei lanci del missile R-1X. Si è descritto il lavoro del Dipartimento di Strutture e Materiali Compositi, per loro quello di maggior interesse.

Inoltre abbiamo presentato ai ragazzi i loro potenziali impieghi all’interno del progetto, descrivendo e spiegando effettivamente la vasta applicazione (nei vari dipartimenti dell’associazione) del corso di studi che hanno scelto. Abbiamo sentito la necessità di far capire a loro che per lavorare ad un progetto così ambizioso come Rocksanne, abbiamo bisogno di studenti con un background molto ampio.

Al termine dell’incontro i ragazzi sono stati sensibilizzati sull’effettiva applicazione dei loro campi di studio all’interno del progetto, facendogli capire che non bisogna limitarsi al solo nome della propria facoltà per lavorare nel campo aerospaziale quanto invece l’effettiva passione e la voglia di ognuno di noi.

Citando l’astronauta italiano Luca Parmitano: “É la passione che ci porta a realizzare i nostri sogni e per lavorare in un campo così vasto, c’è spazio per tutti”.

I ragazzi hanno mostrato interesse verso tutte le attività programmate per il prossimo R-2X. I più interessati ci hanno già contattato e hanno sostenuto il colloquio di ammissione, svoltosi la settimana seguente.

Vogliamo ricordare che siamo sempre disponibili ad accogliervi.

 

Meet the PoliMi team that worked on Rosetta mission!

The 12th of November 16:03 UTC Philae made an historic #CometLanding touching the ground of the 67P/Churyumov–Gerasimenko. On the mission worked also some members of the Aerospace Science and Technology Dpt. of Politecnico di Milano.

Back from the control center, Tuesday 25th November, Room L05, Forlanini Building in Bovisa, starting from 16.15, the team is meeting the students at the event The dramatic #CometLanding: Behind the scene of #Philae.
The great experience of the landing will be explained and there will be time for curiosities and questions from the public.

If you want to help to better focus the most interesting topics you can fill this form.

Incontra il team del PoliMI che ha lavorato alla missione Rosetta!

Il 12 November 2014 alle 16:03 UTC, Philae ha effettuato il primo #CometLanding della storia dell’uomo atterrando sulla cometa 67P/Comet Churyumov–Gerasimenko. Alla missione hanno lavorato anche membri del Dip. di Scienze e Tecnologie Aerospaziali del Politecnico di Milano.

Al ritorno dal centro di controllo, Martedì 25 Novembre, in aula L05, edificio Forlanini,  a partire dalle 16.15, il team  incontrerà gli studenti in un incontro informale denominato The dramatic #CometLanding: Behind the scene of #Philae.
Verrà presentata l’esperienza a caldo della fantastica avventura dell’accometaggio e ci sarà spazio per le curiosità e le domande del pubblico.

Per meglio focalizzare gli approfondimenti potete segnalare le curiosità e le domande di interesse in questo form.

Skyward partecipa a #aTuPerTu

Ciao ragazzi,

volevamo comunicarvi che ci saremo anche noi domani al Solarium, in Sede Leonardo del Politecnico di Milano, per partecipare all’evento #aTuPerTu organizzato da Svoltastudenti per far conoscere alle nuove matricole e a tutti gli studenti del Politecnico le associazioni studentesche che sono attive in ateneo. Se volete venire a salutarci, a chiederci quello che volete, noi vi aspettiamo con un bel po’ di esempi di quello che facciamo, sperando che qualcuno di voi voglia unirsi alla nostra avventura.

Vi aspettiamo!

Skyward to #aTuperTu event

Hello everyone!

This news to let you know that tomorrow we’re going to #aTuperTu event organized by Svoltastudenti in Leonardo, Solarium, to let all the Polimi’s newcomers and students know the university student associations. If you want to come and say hello to the skywarders, to ask whatever you want about our projects and see few examples of what we do, we’re waiting for you with the hope the some of you will try to join our passion and dreams.

See you tomorrow!

Next recruitment day

With the new academic year also Skyward’s activities restart, the target is to build Rocksanne 2X.

The firs recruitment day was this Saturday, next will be Saturday 25th October, in Leonardo, room S1.3. The interviews are starting at 9:00Am except for ELS that is starting at 10:00 AM.

If you think you can help us run to propose your profile. Mark rate is not important, what matters is the personal behaviour, the will to do something important. We’re waiting for you and we hope to meet lots of you that have the human charisma to drive #R2X to the fulfilment of its targets.

Set your time slot for your interviews filling this form.